L’acqua del mare è gelida, mi coglie un brivido. Sbatto i piedi come un ragazzino, mi schizzo. Nessuno mi vede, tranne una coppia di anziani turisti tedeschi in Birkenstock, troppo impegnati a raccogliere conchiglie.

Chris, obbligato a rincorrere un libro come ultima spiaggia si ritrova... in spiaggia, quella della località in cui pare essere disponibile l’unica copia rimasta dell'Höllbeck maledetto. L’aria di primavera risveglia, o dovrebbe risvegliare, il cervello letargico di Chris:

È consolante sentire il sole che scalda la testa. Bella differenza rispetto ai quattro mesi di nebbia che viviamo al Nord. «Nei climi freddi si ha dunque maggior vigore», diceva sempre il mio professore di storia del liceo, citando Montesquieu. Vigore. Io non mi sento affatto vigoroso. Mi sento avvizzito.

Mentre cerca la strada per la biblioteca, Chris s’imbatte in un personaggio emblematico, un ex carabiniere, le cui parole riecheggeranno da qui fino all’ultima pagina del libro. Il dialogo fra i due è alla base del book trailer che dovreste aver ammirato nella home di questo sito, ma dato che vi conosco, ve lo ripropongo qui:

Prodotto e assemblato da yours truly, grazie ai potenti mezzi della tecnica e alla collaborazione di Carlo Sanna, per la performance attoriale, e di Hakeem e Resho per il raffinato sottofondo musicale, che ringrazio pubblicamente. È bello avere amici di lunga data che non mancano di darti una mano anche quando ti rifai vivo con progetti all’apparenza balzani.

Ma torniamo a noi. Di ritorno dal viaggio, Chris si troverà ad affrontare un’altra sorpresa.

Appena entrato in casa, appoggio le fotocopie sulla catasta di A4 che ho accumulato per la tesi. Ho messo anche un adesivo sulla vaschetta che è ormai sprofondata sotto il peso dei fogli: «Documentazione per la bibliografia». L’inferno dev’essere pieno zeppo di pile come queste.

Non ve la rovino, ma è facile da immaginare. Chris resta lì...

Rimango lì, inebetito davanti al portone, impugnando il fascio di fiori rivolto verso il suolo come una rivoltella fumante.

Sarà questa la goccia che farà traboccare il vaso? Vedremo finalmente l’esplosione di violenza che dovrebbe giustificare il titolo? Per saperlo, fra quattro giorni sullo stesso canale. Il capitolo è sempre su Wattpad e, nonostante siano appelli inascoltati, v’invito a condividere Uziversitari sui social o quanto meno a farmi arrivare qualche commento. Non c’è bisogno che siano complimenti. :) Soliti link: alla pagina Facebook https://www.facebook.com/uziversitari/ e a questo sito (so che è difficile copiarlo dalla barra degli indirizzi) https://uziversitari.marcocevoli.com.

Il settimo capitolo, “Maggio 1997”, sarà online fra giovedì e venerdì, quindi il 16 o il 17 marzo. La mailing list è fatta apposta per essere avvisati. Vi mandiamo una mail ogni mercoledì con il riassunto di quello che è uscito. Io ve l’ho detto. E sì, lo so che sono insistente.

Prossimo articolo Articolo precedente